Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





addolcitore acqua
addolcitore acqua

Addolcitore d'acqua potabile: domestico e industriale

Per un corretto acquisto e utilizzo degli addolcitori d'acqua, sia per uso domestico che industriale, è necessario conoscere alcuni principi e regole fondamentali.

Il principio fondamentale su cui si basa l’addolcitore d’acqua potabile è quello di intervenire sull’acqua per ridurne la durezza (intesa come contenuto di calcio e magnesio), nemica principale di piccoli e grandi elettrodomestici, delle tubazioni, della rubinetteria, dei diffusori doccia, degli impianti di riscaldamento nonché causa di incrostazioni esterne su sanitari e stoviglie.

E’ importante comprendere che un addolcitore d’acqua non è un depuratore ma un’apparecchiatura che consente di ridurre la durezza dell’acqua e pertanto è fondamentale diffidare da chi propone apparecchiature che hanno funzioni speciali di depurazione.

L’addolcimento dell’acqua potabile avviene grazie all’utilizzo di resine e di sali (roccioso, solare, volatilizzato). La scelta della tipologia di sale da utilizzare determina, vista la differenza di costo dei vari tipi di sale e del differente contenuto in cloruro di sodio, l’efficienza e la durata delle resine nonché la frequenza di manutenzione e di pulizia dei serbatoi di addolcimento.

Il sale roccioso (sale minerale estratto dai giacimenti sotterranei tradizionali) è il più economico dei tre, ha un contenuto in cloruro di sodio compreso tra il 98 e il 99% e una insolubilità compresa tra 0,5 e 1,5%. Il sale solare (ottenuto dall’evaporazione dell’acqua di mare) è più costoso del precedente, ha un contenuto di cloruro di sodio pari all’85% e una insolubilità minore dello 0,03%. Il sale volatilizzato (estratto in giacimenti sotterranei con tecniche speciali di eliminazione dell’umidità) è il più costoso dei tre ed ha il contenuto maggiore di cloruro di sodio rispetto agli altri due (tra il 99,6 e il 99,99%) ed è insolubile alla pari del sale solare.

L’addolcitore d'acqua potabile deve essere installato immediatamente a valle del contatore dell’acqua per consentire la circolazione su tutta la rete domestica di acqua a basso contenuto di calcare ed essere ubicato in locali idonei dal punto di vista igienico e nei quali siano facilmente raggiungibili tutti i settori da manutenzionare.

L’utilizzo di un addolcitore di acqua potabile consente grazie alle caratteristiche dell’acqua trattata di avere notevoli risparmi economici nella manutenzione degli impianti idrici dell’abitazione, sulla manutenzione degli elettrodomestici, sulla quantità di utilizzo di detersivi e detergenti.

Tra le regole base da seguire nell’installazione di un addolcitore di acqua potabile non si può fare a meno di citare la necessità di rivolgersi ad un tecnico installatore qualificato in grado di collaudare e rilasciare la certificazione sul corretto montaggio.

Inoltre devono essere predisposti dei punti di prelievo a monte e a valle dell’addolcitore per la verifica dell’efficienza del trattamento; deve essere effettuata notifica al Servizio di Igiene Pubblica dell’Azienda ASL locale dell’avvenuta installazione; deve essere presente la documentazione tecnica sull’impianto, il manuale di manutenzione e le dichiarazioni di conformità al DM 443/90.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!