Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Compro Oro a Roma
Compro Oro a Roma

Compro Oro a Roma, chi sono i clienti di queste attività

Nel corso degli anni la tipologia di clientela dei compro oro si è notevolmente modificata nel corso del tempo. Il nostro studio consente di rilevare al meglio questa trasformazione: infatti abbiamo analizzato le informazioni provenienti dai molti punti di vendita diretti e affiliati a grandi brand/marchi, attivi da anni su tutto il territorio italiano. In questo modo il cambiamento delle tipologie di clienti che si rivolgono ai compro oro per vendere oro usato è stato immediatamente rilevato.

Effettuare un'analisi obiettiva di chi siano realmente i clienti dei compro oro consente anche di capire l'andamento della crisi economica e i servizi maggiormente richiesti dalle varie categorie ai punti vendita. Tuttavia bisogna ricordare che individuare il cliente tipo non è un'operazione semplice: la distinzione più rilevante è soprattutto sostanziale. C'è infatti chi vende il proprio oro usato per necessità (sia per coprire spese inusuali che per affrontare quelle quotidiane) e chi invece desidera effettuare un guadagno/speculazione.
Il punto di svolta nella definizione dei clienti di queste attività è rappresentato dalla primavera del 2013, quando il prezzo dell’oro in Borsa inizia a scendere vertiginosamente. Di conseguenza i compro oro non possono far altro che adeguarsi al trand del settore e il volume della clientela e delle transazioni commerciali si contrae notevolmente. Non è più presente la percentuale rilevante di chi vendeva oro usato per fini speculativi. Dopo una fase di stasi del mercato, caratterizzato dalla chiusura di molti compro oro (soprattutto quelli meno competitivi e in grado di offrire alla propria clientela servizi aggiuntivi) e da basse quotazioni dell’oro, si è assistito a una lenta ripresa. I ritmi e le tipologie di clientela sono tuttavia cambiati radicalmente: le transazioni commerciali non riguardano più grandi quantità d’oro, dato che si attende il momento in cui il valore del metallo aureo competitivo. La tipologia di clientela più diffusa vende quindi il proprio oro vecchio soltanto se è strettamente necessario: le esigenze sono tuttavia molto diverse. Si va dai privati che devono monetizzare gioielli oppure oggetti preziosi per affrontare una spesa improvvisa oppure per coprire un debito a esponenti del ceto medio che finanziano qualche acquisto velletario attraverso l'alienazione di oro usato. In questo modo non si pesa sul budget familiare o personale. Questa tendenza è favorita anche dalla lenta ripresa del prezzo dell'oro, fattore che ha favorito l'eterogeneità della clientela.
 
La tipologia di clientela che si rivolgeva ai compro oro a Roma, semplicemente per cedere oggetti preziosi rotti o gioielli inutilizzati, dimenticati nel portagioie oppure fuori moda è decisamente minoritaria. La motivazione alla base della vendita è sempre finanziare una spesa, che può essere velleitaria oppure estremamente funzionale. In base allo studio da noi effettuato si evidenzia come sia ormai predominante la prima categoria: dovendo affrontare una spesa non assolutamente necessaria ma che risponde a un proprio desiderio, si decide di finanziarla senza pesare sul bilancio familiare alienando alcuni oggetti preziosi. Il sottogruppo che meglio risponde a queste caratteristiche è rappresentato dai giovani, che non indossano gioielli d'oro e preferiscono vendere quelli ricevuti in regalo (ad esempio doni di battesimo, cresima o comunione) per acquistare prodotti tecnologici più utili alle propie esigenze. Al tempo stesso lo studio, esaminando l'andamento del flusso di clienti durante il corso dell'anno, ha rilevato in occasione delle festività (Natale, Capodanno, Pasqua) un notevole aumento sia delle vendite che del numero di privati che alienano il proprio oro usato. Questo trend si può spiegare facilmente da un lato con la necessità di far fronte a maggiori spese per i regali e per la stessa organizzazione dell'evento e con il desiderio di concedersi un acquisto velleitario.
Nella tipologia di clientela che si rivolge ai compro oro per necessità spicca ancora la categoria dei privati in ristrettezze economiche a causa della perdita del posto di lavoro, di una situazione di crisi improvvisa, di una malattia, dell'aumento della famiglia e/o delle spese da affrontare. Le motivazioni alla base di questa decisione sono estremamente eterogenee e, con il perdurare della crisi, si può assistere anche ad alcuni casi estremi. Ad esempio, i privati possono arrivare a vendere non solo i gioielli di famiglia, ma anche protesi dentarie per far fronte alla carenza di liquidità: si tratta di episodi rari, tuttavia danno il senso della situazione. 
Questo fenomeno è acuito dal fatto che gli istituti di credito sono poco propensi a concedere finanziamenti. Al tempo stesso è aumentato notevolmente il numero di piccoli imprenditori che monetizzano l’oro di famiglia per far fronte a momentanee perdite di liquidità, tasse oppure rincari nelle bollette. In particolare lo studio rivela come, in occasione di scadenze per il pagamento delle imposte, le vendite aumentino notevolmente.
 
Analizzando le diverse tipologie di clienti dei compro oro si possono trarre due conclusioni: la prima è che lo studio consente di valutare lo stato di benessere dell'intera società. In secondo luogo si nota come la mentalità comune abbia subito un'evoluzione: vendere il proprio oro è considerato ormai una decisione normale e la stessa immagine dei compro oro si è modificata nel tempo. Al giorno d'oggi sono considerati come una qualunque altra attività commerciale, senza risvolti negativi.

Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!