Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





immobiliare in Polonia
immobiliare in Polonia

Il mercato immobiliare in Polonia

Il mercato immobiliare in Polonia offre numerose opportunità di investimento grazie ad un andamento positivo; ad una fiscalità vantaggiosa e ai prezzi relativamente bassi degli immobili. La Polonia è stata infatti protagonista di grandi cambiamenti dal punto di vista politico e legislativo che l’hanno resa una Nazione dall’enorme attrattiva sugli investitori stranieri.

I cambiamenti politici che hanno interessato il Paese hanno comportato un miglioramento generale della condizione di vita. Inoltre è notevolmente aumentata la richiesta di immobili ad uso privato: appartamenti, villette o bifamiliari. L’edilizia popolare del regime comunista, costituita da grandi palazzi in cemento armato tutti uguali, chiamati Blok, di proprietà pubblica ha contribuito a disegnare il profilo urbano delle città polacche, le quali si stanno trasformando in questi ultimi anni. Moltissimi sono i progetti edilizi e le case in costruzione realizzate in un’ottica moderna e con una grande attenzione all’estetica. Si cercano case che siano confortevoli e pratiche e che si discostino quanto più possibile dagli anonimi “Blok”, Grande richiesta di: monolocali, bilocali, trilocali sia in centro che in periferia.

Dal punto di vista legislativo la Polonia rappresenta un porto sicuro: le più importanti leggi che regolano la compravendita immobiliare sono tre. In primis c’è un’imposta diretta locale che equivale ad una tassa di proprietà. L’aliquota viene stabilità dalle autorità locali e varia a seconda dell’utilizzo dell’immobile. L’imposta grava su abitazioni, fabbricati e terreni. Poi c’è una tassa sugli atti civili e giuridici: registrazione del contratto, bollo. Bisogna poi pagare un’imposta sul reddito maturato dalla locazione dell’immobile: l’aliquota è del 10% mentre la plusvalenza sul reddito generata dalla vendita dell’immobile viene tassata al 19%. I costi da sostenere  per l’acquisto riguardano: una tassa d’acquisto in ordine del 2% sul valore dell’immobile.

Dal punto di vista fiscale il mercato immobiliare in Polonia è sicuramente vantaggioso: questo ha sicuramente contribuito ad attrarre moltissimi investitori stranieri. I tempi per la compravendita sono inoltre molto rapidi non richiedendo lungaggini burocratiche che possano rallentare l’iter.
Molte città hanno visto crescere il valore dei loro immobili nel corso del tempo: Varsavia, Cracovia stanno lentamente conquistando un posto di rilievo tra le principali città europee sia dal punto di vista economico che culturale. Città come Danzica, Breslava e Lodz hanno visto crescere notevolmente la richiesta di abitazioni, locali ed immobili.
Possiamo quindi affermare che oltre ai classici investimenti immobiliari in Svizzera (come ad esempio l’immobiliare a Lugano da parte degli italiani) in Europa si stanno aprendo “nuove frontiere” dell’immobiliare.
La Polonia offre dunque notevoli vantaggi per chi volesse acquistare un immobile: il mercato immobiliare locale è in crescita e si rivela molto stabile. Ha inoltre notevoli capacità di ripresa, visto che sta tenendo abbastanza bene (come dicono gli analisti finanziari) anche in questo momento di crisi. Gli indici dei prezzi degli immobili hanno infatti subito lievi variazioni.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!