Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Fideiussione assicurativa
Fideiussione assicurativa

Fideiussione assicurativa ecco tutti i casi in cui può rivelarsi utile per affrontare possibili necessità

Di questi tempi il meglio che si possa desiderare è di avere una garanzia.

Ecco perché, oggigiorno, la figura della fideiussione assicurativa è parecchio in uso.

In realtà non sarebbe del tutto corretto parlare di “fideiussione” al singolare, come se si trattasse di un’unica fattispecie giuridica, sussistendone piuttosto diverse declinazioni.

I casi in cui solitamente ci si rivolge ad un'agenzia per richiederne la sottoscrizione sono molteplici: sono proprio le ragioni che inducono a sottoscriverne una a dare origine a diverse tipologie.

Conosciamo di seguito le diverse fattispecie di fideiussione assicurativa esistenti

Polizza fideiussoria per rimborso IVA: si tratta di una peculiare forma di fideiussione assicurativa pensata per tutti i professionisti che vantano un credito nei confronti dell'Agenzia delle Entrate superiore 5.164,57€. In queste ipotesi i professionisti in questione possono chiedere all'amministrazione finanziaria il rimborso in via anticipata presentando una richiesta appunto di fideiussione apposita, per rimborso IVA. La polizza serve, in questa peculiare ipotesi, a garantire all'Agenzia delle Entrate che il rimborso, che è stato erogato in anticipo, possa rientrare, nel caso in cui, previa i comuni accertamenti, si venga a constatare che il credito è stato sborsato senza fondamento.

Assicurazione fideiussoria destinata ad appalti pubblici: si tratta di una particolare forma di fideiussione assicurativa pensata per tutte le imprese partecipanti a gare per appalti pubblici.

Attraverso questa garanzia le società rendono beneficiario della fideiussione l'ente pubblico e ciò al fine di assicurare la corretta esecuzione dei lavori.

Alla base vi è l’opportunità di coprire le spese destinate all’acquisto di forniture necessarie ed assolvere tutte quelle obbligazioni che, generalmente, sono a carico dell'azienda aggiudicatrice della gara.

Fideiussione assicurativa per affitto: si tratta di una delle fattispecie di fideiussione assicurativa delle quali maggiormente ci si avvale nella prassi. La ragione è celata nel fatto di garantire il locatore dal rischio di insolvenza da parte dell'affittuario che potrà ritenersi esente dall’obbligo di corrispondere un deposito cauzionale, restando per l’effetto sollevato da qualsiasi tipo di responsabilità civile.

Chi può richiederla e quali documenti devono essere esibiti

Molti ritengono che ottenere e, a monte, richiedere una fideiussione assicurativa, sia molto complesso.

Niente affatto. Solitamente a farne richiesta è il cliente della stessa compagnia che garantisce la normale polizza: questo favorisce di molto l’indagine circa l'affidabilità economica del futuro contraente rendendo per l’effetto la valutazione e l'ottenimento di una polizza assicurativa indubbiamente più agevole, ciò non implicando che l'ente assicurativo vada in ogni caso ad esimersi dal valutare la solidità economica del soggetto richiedente.

Documentazione richiesta

La documentazione richiesta per l’ottenimento della garanzia sottesa alla fideiussione assicurativa comprende, oltre ai più ordinari e comuni documenti di identità più comuni ed al codice fiscale, un documento di reddito, 730 o CUD, nonché le ultime due buste paga.

Nel caso in cui a richiedere una polizza fideiussoria assicurativa sia invece un'azienda la documentazione da presentare dovrà annoverare:

  • documenti di identità dell'Amministratore
  • partita IVA dell'azienda
  • modello unico
  • bilancio societario degli ultimi 5 anni
  • stato patrimoniale
  • situazione contabile aggiornata

Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!