Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Università di Milano
Università di Milano

Consigli per studenti che cercano una casa o una stanza in affitto a Milano

La città di Milano ogni anno si appresta ad accogliere studenti che arrivano da ogni parte d'Italia e del Mondo. L'Università degli Studi di Milano offre 9 facoltà: Medicina e Chirurgia, Medicina Veterinaria, Scienze e Tecnologie, Scienze Motorie, Scienze del Farmaco, Scienze Motorie, Scienze Politiche Economiche e Sociali e Studi Umanistici.

La città Lombarda, deve poter soddisfare i tantissimi studenti fuori sede iscritti all'ateneo, offrendo loro la possibilità di rendere più semplice la ricerca di case o singole stanze in affitto.
Gli studenti universitari possono ricercare un alloggio o stanza in affitto a Milano presso l'informa- giovani, dove si possono consultare gratuitamente i quotidiani come "Secondamano" o l'inserto "Trovacasa" del Corriere della Sera. Inoltre, grazie all'assistenza di operatori preparati si possono anche consultare banche dati, dove si possono trovare tutte informazioni che servono, inerenti ad alloggi o stanze disponibili nella zona.
Uno strumento molto utile per trovare altri studenti o lavoratori con cui condividere l'appartamento o per cercare una stanza velocemente è quello di postare nella bakeka di altroaffitto.it un prorpio post con le informazioni di quello che si sta cercando.

Nella città di Milano, inoltre, si possono trovare Agenzie istituite dal Comune di Milano con l'adesione dei Poli Universitari, della Regione e delle Fondazioni. Queste Agenzie hanno prettamente lo scopo di favorire l'incontro tra la domanda e l'offerta degli immobili, infatti, mettono in contatto i proprietari di case o stanze con gli studenti che si imbattono alla ricerca di un alloggio per il periodo degli studi. Inoltre, accompagnano e orientano lo studente alla ricerca dell'abitazione anche per la condivisione della stessa. Queste Agenzie oltre ad risultare molto utili per la ricerca di un'immobile o di una stanza in affitto come abbiamo detto in precedenza  s'impegnano anche ad incontrare sia gli studenti che i proprietari di immobili, ed offrono ad entrambi assistenza durante la stesura del contratto, oltre a fornire utili informazioni legali e fiscali.

Per chi ha bisogno di trasferirsi in Lombardia per motivi di studio, a patto che risieda a una distanza superiore ai 30 km dal luogo di studio, può beneficiare in base ad una graduatoria e alla disponibilità degli immobili ad una nuova forma di contratto d'affitto, il "contratto di case in locazioni temporanea".
Gli studenti universitari alla ricerca di un alloggio o stanza a prezzo conveniente possono, inoltre, partecipare ad una nuova iniziativa promossa dall'Associazione Meglio Milano in collaborazione con la Provincia. L'iniziativa coinvolge anziani autosufficienti in pensione con una stanza in più da poter affittare a uno studente, il quale s'impegna a collaborare nelle spese domestiche, ed a svolgere alcuni piccoli lavori utili all'anziano in cambio della sua ospitalità.

Uno studente fuori sede che è alla ricerca di alloggi o camere in affitto deve prestare molta attenzione per non andare incontro a brutti inconveniente, talvolta noiosi e difficili da risolvere. I locatori, infatti, alcune volte non sembrano rispettare le giuste normative riguardanti i contratti d'affitto, oppure si apprestano a stipulare un contratto che poi quando nascono inconvenienti risulta essere irregolare. Se non si ha in mano un contratto regolare registrato, non si ha neppure la possibilità di far valere i propri diritti. Nel caso in cui dovessero sorgere dei problemi riguardanti  la registrazione, lo studente universitario può richiedere lui stesso la registrazione del contratto al posto del proprietario, rivolgendosi presso qualsiasi ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate.

Bisogna, inoltre, considerare che i contratti per studenti fuori sede hanno una durata a partire da un minimo di 6 mesi fino ad arrivare ad un massimo di 36 mesi, ovviamente rinnovabili alla scadenza senza alcun problema. Gli studenti fuori sede, inoltre, possono usufruire di un contratto concordato, grazie a questo tipo di contratto l'importo risulterà sicuramente molto meno esoso di un normale contratto d'affitto. Inoltre, il locatore studente che studia e lavora, o il genitore che s'impegna a pagare il canone d'affitto del immobile affittata dal figlio, possono detrarre il 19% del cannone annuale, mediante la dichiarazione dei redditi.
Da ricordare che per la legge italiana lo studente fuori sede può essere dichiarato tale solo se risulta correttamente iscritto all'università degli studi della città in questione, e comunque deve essere residente fuori provincia oppure nella stessa provincia ma ad oltre 100 km di distanza dal luogo di studio.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!