Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Caratteristiche Fisico-Chimiche dei diamanti
Caratteristiche Fisico-Chimiche dei diamanti

Le Caratteristiche Fisico-Chimiche dei diamanti

Il diamante è costituito da atomi di carbonio disposti secondo una struttura tetraedrica. Tra le sue proprietà più conosciute c'è la durezza. In natura sono presenti varie modificazioni, che si riconoscono fondamentalmente in due gruppi: grafite e diamante. Queste modificazioni si trovano allo "stato solido". Entrambi i reticoli cristallini, della grafite e del diamante sono formati da atomi tutti legati fra loro con legami covalenti. La presenza di legami covalenti estesi a tutta la struttura e in tutte le direzioni spiega le eccezionali caratteristiche di stabilità di queste strutture.

La struttura del diamante consiste di atomi di carbonio legati ad altri quattro atomi di carbonio ai vertici di un tetraedro ciascuno dei quali è legato ad altri quattro atomi di carbonio e così via.Tutto il cristallo può essere considerato una macromolecola, e la struttura che ne deriva può essere ricondotta ad un reticolo cubico. I cristalli si presentano quasi sempre deformati con spigoli e vertici arrotondati, in quanto, formatisi a grandi profondità, hanno subito un’erosione superficiale durante il loro trasferimento verso la parte alta della crosta terrestre, lungo il camino diamantifero.

La principale proprietà fisica dei diamanti è la durezza. Questo significa che il diamante è in grado di scalfire tutti gli altri minerali ma può essere scalfito solo da un altro diamante, questo significa che può essere tagliato solo da un altro diamante. Altra proprietà fisica del diamante è la sfaldatura, ovvero la capacità che ha il diamante di rompersi in base alla debolezza dei legami tra gli atomi. A differenza di quanto detto fino ad ora, i diamanti risultano anche fragili, questo non è un controsenso ma viene considerato vulnerabile dai suoi stessi colpi, e quindi anche molto fragile per l’esistenza dei piani di sfaldatura che seguono le facce dell’ottaedro. Il diamante è un cattivo conduttore di elettricità, solo il Tipo IIb, possiede proprietà di semiconduttore.

Al contrario, sono ottimi conduttori di calore, circa quattro volte più del rame, e per questo motivo vengono anche utilizzati per svolgere operazioni tecnologie molto avanzate. Lucentezza e brillantezza sono altre due caratteristiche fisiche dei diamanti, le più comuni, che tutti conosciamo. Altra caratteristica è la luminescenza, i diamanti infatti  presentano per lo più fluorescenza di colore blu; alcuni risultano fluorescenti alla luce solare.E come ogni minerale, anche il diamante ha un suo potere disperdente; il valore della sua dispersione è di 0,044. Per approfondire l'argomento, consulta la guida di Ametisgioielli.com.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!