Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





strategie per vendere casa
strategie per vendere casa

Trucchi e strategie per vendere casa velocemente radiando dal tuo elenco i perditempo

Vendere casa velocemente è quanto di meglio si possa auspicare di realizzare.

Esistono diversi fattori negativi che concorrono a rendere utopico questo desiderio, quasi fosse possibilità relegata al piano della mera fantascienza.

Vendere casa, in se e per se, non è impresa così ardua, quello che la rende tale è la mancanza di ragionevolezza di chi viene a visitarla e che indossa le vesti, a volte palesemente strette, di un possibile valido acquirente. Quello che rende la vendita della casa più tribolante ed estenuante di quanto non lo sia realmente sono proprio loro, i perditempo, alias coloro che non sono realmente interessati a comprare o che non hanno a monte i requisiti oggettivi e/o soggettivi per procedere all’acquisto.

Come riconoscere dunque un vero potenziale acquirente?

Una bella domanda che esige una altrettanto bella ed esaustiva risposta.

Ecco alcuni elementi che si rivelano utili a consentirci di verificare l’effettiva potenzialità del visitatore di assurgere a probabile buon acquirente.

– L’appartamento da vendere è in linea con l’immobile che il cliente vuole visitare? 

Se il cliente intende acquistare, solo per fare un esempio, una casa grande, è perfettamente inutile che “provi” a visitare il tuo appartamento, 50 mq più piccolo di quello che intende acquistare.  

La vendita della casa deve partire da una logica premessa: l’immobile deve già a priori rispecchiare fedelmente tutte le caratteristiche che il cliente desidera che la casa dei suoi sogni possieda.

– L’acquirente coopera facendo intuitive domande sull’immobile? 

Se il cliente, in occasione della visita della casa, cerca di estorcere in merito ad essa mille e più dettagli, strano ma vero, è un bene: quasi sicuramente non si è in presenza di un perditempo. Chi vuole concretizzare la vendita della casa è molto attento ai dettagli ed inizierà a fare domande circa la qualità della struttura e la presenza di scale a chiocciola scaleitalianfashionstairs.it.

– Sei riuscito ad intuire il budget dell’acquirente? 

Se il cliente lamenta disgrazia, se ha perso il lavoro, se espressamente dichiara di non avere a disposizione, per la vendita dell’immobile, un grosso budget, è perfettamente inutile fargli visitare la tua villa a 3 piani con giardino. E’ più che evidente che la tua casa non è alla sua portata.

– La banca ha dato parere favorevole per l’erogazione del mutuo? 

Spesso capita di trovarsi dinanzi persone apparentemente interessate alla vendita della casa, ma che non hanno ancora, assurdo che sia, valutato se potranno o meno accendere un mutuo rivolgendosi in banca. Un passaggio da evadere prima della visita, è normale, che ci comporterà, se differito - e sempre che si voglia attendere il riscontro – una notevole perdita di tempo utile.

– Deve prima vendere la sua attuale casa per comprare quella nuova? 

E’ un classico, non c’è da meravigliarsi. Il problema in questi casi non risiede nel fatto della vendita della casa in se e per se, quanto nella reale possibilità e/o volontà di farlo. Se la casa del nostro caro visitatore è fatiscente ed obsoleta rischieremo che tale condizione vada a ricadere sul nostro iter di vendita della casa.

Meglio operare tutte le opportune valutazioni del caso e mettere in conto una sicura perdita di tempo.

La scrematura dei perditempo è un’operazione complessa ed annosa. Chi intenda sbarazzarsene non potrà fare a meno di rivolgersi ad un agenzia immobiliare salvi-immobiliare.it, avvezzo, per familiarità e per sua deformazione professionale, a realizzare di trovarsi dinanzi un perditempo già a un chilometro di distanza.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!