Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





pulizie domestiche
pulizie domestiche

I trucchi della nonna per le pulizie domestiche

Il sogno di ogni donna è quello di avere a disposizione, per le pulizie di casa, un’intera impresa  che faccia al suo posto tutte quelle faccende che ogni giorno sono indispensabili in un’abitazione. Purtroppo spesso non è possibile, ecco quindi qualche trucco suggerito da un’impresa di pulizie Roma, La Lucciola, per rendere il compito più facile, veloce e per ottenere una casa splendente con pochi gesti. Tra tutti i mestieri quello di cui, sicuramente è indispensabile la pulizia giornaliera è il bagno.

Lavandino, vasca o box doccia, bidet, wc e pavimento vanno puliti quotidianamente. Il metodo migliore sarebbe quello di utilizzare una spugna diversa per ogni sanitario che va immediatamente asciugato per mantenerne la brillantezza. Invece, almeno una volta alla settimana ci si può dedicare al lavaggio dei vari portasapone, bicchiere degli spazzolini, portascopino e tutti gli altri oggetti del bagno. Per rimuovere il calcare che si forma spesso in questa stanza le nonne consigliano l’utilizzo dell’aceto in una bottiglia con il tappo a spruzzatore.

Pulire la cucina

Come per il bagno, la cucina, è una stanza che richiede una pulizia quotidiana. Per mantenere ordine e pulizia la prima cosa da fare è quella di lavare, asciugare e riporre le stoviglie; pulire e asciugare il lavello e spazzare il pavimento. Già con questi piccoli accorgimenti la pulizia della cucina avrà una maggiore durata. Le pulizie di fondo vanno fatte, anche qui, almeno una volta alla settimana cominciando dal pavimento che va sgrassato con acqua e aceto. Una miscela di acqua e bicarbonato si può adoperare, invece, per la pulizia del frigorifero.

Per quanto riguarda la pulizia dei mobili, molto spesso, questi, sono realizzati in legno laccato o laminato plastico, quindi va bene pulirli con uno sgrassatore spray, o anche con una spugnetta imbevuta di acqua saponata ma ricordate di sciacquare con un panno bagnato e asciugare per evitare di formare fastidiosi aloni. Se possedete il piano in acciaio, l’ideale è trattarlo con una spugnetta imbevuta di aceto bianco che oltre a pulire dona brillantezza.

La pulizia del forno: un discorso a parte

Per la pulizia del forno non c’è nulla di meglio di un vecchio consiglio della nonna che prevede di preparare un composto formato da una tazza di sale, una tazza di bicarbonato e una di acqua. Bisogna passare questo composto su tutte le pareti del forno e lasciarlo agire per circa un'ora e poi risciacquare molto bene. In alternativa si può usare dell’aceto riscaldato con dell’acqua in un pentolino. Appena il liquido raggiunge il bollore dovrete mettere il contenitore nel forno a 180°C e lasciarlo andare per un quarto d’ora. Quando il forno si sarà raffreddato basterà pulire il tutto con un panno umido.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!