Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





riciclaggio del legno
riciclaggio del legno

Il legno: scopri come viene smaltito

Così come accade per tutti gli altri materiali, quando un oggetto realizzato col legno non serve più e va gettato via, può essere smaltito o riciclato adeguatamente. Come prima cosa, dobbiamo specificare che il legno, in quanto materiale organico, può riprodursi naturalmente. Inoltre non esiste solamente un tipo di legno, bensì esistono oltre 50.000 tipi di legno differenti tra loro. Ogni albero è infatti diverso fisicamente da un altro albero.

Esistono diversi tipi di differenziazione per quanto riguarda il legno: ad esempio si possono differenziare in base all’odore, al colore, alla massa volumetrica e non solo, anche dai trattamenti meccanici, come ad esempio nella durezza, nell’elasticità, nella flessibilità e in altre caratteristiche differenti. Andiamo quindi a vedere come le aziende che si occupano dello smaltimento rifiuti Roma, si occupano del trattamento dei diversi tipi di legno.

Smaltimento e riciclaggio del legno

Il motivo principale per cui le aziende che gestiscono lo smaltimento dei rifiuti nelle grandi città, è quello di preservare l’ambiente senza inquinarlo. Riciclare il legno, significa infatti trattare la materia prima, ossia gli alberi, nel modo più efficace possibile, riducendo quindi l’effetto delle conseguenze che si avrebbero se si lasciasse un rifiuto di legno nell’ambiente.

E’ importante che il legno non venga gettato nelle discariche a lungo tempo, in quanto emette metano e rilascia anidride carbonica, causando così l’effetto serra. L’anidride carbonica viene prodotta dalle fibre del legno, mentre il metano verrà emesso durante la decomposizione dei ceppi nel terreno.

Per procedere allo smaltimento o riciclaggio, il rifiuto viene raccolto dalle piattaforme in cui verrà gettato, e trasportato quindi all’interno degli impianti di riciclaggio. Qualunque tipo di legno, permette il riciclaggio, ottenendo così legno di buona qualità. La prima cosa che avverrà, sarà la lavorazione del legno per ridurne il volume, dopodiché verrà pulito da ogni impurità e frammentato in scaglie minuscole chiamate “chips”.

Successivamente verrà raffinato, facendo sì che le fibre di legno diventino ancora più piccole e viene lasciato ad essiccare. Una volta completato questo processo, verrà inviato a dei pulitori a secco. Infine basterà amalgamare le resine al semilavorato ed in questo modo otterremo il protopannello, utilizzato maggiormente nella creazione di mobili.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!