Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Capodanno
Capodanno

Cosa fai a Capodanno? La domanda più temuta del momento

Dicembre è arrivato e insieme al freddo, alla neve e si spera anche alla tredicesima, porta con se una serie di tormentoni che spesso trasformano quello che dovrebbe essere uno dei momenti più belli dell'anno in un autentico incubo. Le festività di Natale, che poi spesso si allungano a formare un tutt'uno con il Capodanno e per i più fortunati, come gli studenti, anche con l'Epifania, nella tradizione italiana è il momento della famiglia, dove ci si scambia i regali tra i parenti e gli amici più stretti, dove si va dalla nonna o dagli zii per colossali abbuffate con menù che vanno dalle almeno sei portate in su. Ma è anche per molti il momento in cui si ritorna a casa e si rivedono i vecchi amici, come gli universitari e chi vive per lavoro o per scelta in un'altra città, e si sta insieme fino a tardi a chiacchierare e bere del buon vino oppure per interminabili e all'ultimo sangue sfide a carte. Tutte queste cose farebbero pensare a giorni idilliaci che ci aspettano ma, lasciando stare tutti quelli negativi che ci possono stare per il Natale, passato il 25 dicembre incombe una tremenda domanda : cosa fare a Capodanno?

Cosa fai a Capodanno?

Ed eccoci qui, puntuale come le pubblicità dei panettoni o alla trasmissione in tv del film “Una poltrona per due”, arriva il momento in cui ti viene posto, ma anche ci si pone, la fatidica domanda : ma tu a Capodanno, che fai ?. Spesso a questo punto cala il gelo. Se da ragazzi l'ultimo dell'anno era visto come uno dei momenti dove far baldoria, lo sfondo di tanti racconti di sbornie colossali ed di fugaci avventure sentimentali, con il passare degli anni spesso questa ricorrenza diventa un insostenibile peso. Se poi si è messo su famiglia diventa ancora più complicato. I più fortunati possono optare per andarsene al' estero magari in bel posticino tropicale a prendere il sole e bere drink con l'ombrellino, oppure i più organizzati decidono di passare il Capodanno a Roma o  in qualsiasi altra città d'arte italiana. C'è chi lo decide di passarlo come tradizione con i parenti a guardare Mara Venier stappare bottiglie su Rai Uno ma, per molti, è una cosa a cui non ci si era proprio pensato e alla domanda su cosa si faccia si casca letteralmente dalle nuvole.

Ecco perchè pian piano cresce letteralmente un odio verso la fatidica domanda e, a volte, anche proprio verso il Capodanno in se per se. C'è quasi un obbligo a fare qualcosa che però non deve essere banale o scontato che c'è il rischio di passare da sfigati. Un esercito di last minute si piomberà gli ultimi giorni prima della tanto odiata sera a cercare su Google un qualcosa da fare oppure, come sempre nei peggiori dei casi, tempestare chiunque si incontri con l'odiata domanda per cercare di sapere, prendere spunto o più semplicemente sperare solo che non si è gli unici a non avere la minima idea sul cosa fare. Da stampare su enormi manifesti è comunque un memorandum che chiunque odi sentirsi rivolgere quella domanda dovrebbe ricordare : se vuoi che nessuno ti chieda cosa tu faccia a Capodanno, inizia a non domandarlo tu.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!