Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Infissi in legno
Infissi in legno

Infissi in legno : detrazioni nel 2017

Detrazioni per il 2017: le novità per chi desidera acquistare degli infissi

Non sono pochi i proprietari di casa che hanno deciso di ristrutturare la propria abitazione, sostituendo gli infissi e rendendo l'ambiente domestico ancora più accogliente. Come ogni anno, la Legge di Stabilità, emanata in prima battuta nel 2013, subisce delle modifiche che interessano direttamente i padroni di casa e che possono influire sulla percentuale di rimborso ottenibile per un determinato intervento.

Nel caso degli infissi in legno, stando a quanto approvato dal Consiglio dei Ministri nell'Ottobre dello scorso anno, si è deciso di prorogare la possibilità di richiedere un bonus per la ristrutturazione di una o più parti della casa. Quanti decideranno di installare in casa finestre in legno, porte o altri infissi potranno richiedere un bonus pari al 50% di quanto speso. Si tratta di un'ottima percentuale, da poter riscattare nel tempo ma utile per chi voglia rivalutare l'immobile, anche in vista di un affitto o di una vendita.

Se porte e finestre in legno si rivelano un investimento per la casa

Non cambiano le modalità di presentazione per la richiesta del bonus. Ogni proprietario di casa dovrà allegare alla dichiarazione dei redditi o al modello unico la ricevuta rilasciata dall'azienda che si è occupata dell'installazione degli infissi in legno. Il 50% di quanto riportato verrà rimborsato in 10 anni, attraverso la busta paga o il metodo di pagamento scelto. Attenzione: affinché il rimborso sulle spese sostenute per l'acquisto di porte e finestre in legno vada a buon fine, è necessario ripresentare la domanda con la ricevuta ogni anno.

Scegliere di sostituire le finestre in legno è un buon modo per rendere la casa più accogliente e darle quel tocco di calore che solo gli infissi in legno possono regalare.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!