Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





imballare gli oggetti
imballare gli oggetti

Quali sono i metodi più sicuri per imballare gli oggetti?

 

Se, durante un trasloco, si decide di procedere da soli all’imballaggio, per risparmiare o per qualsiasi altra ragione, bisogna iniziare a preparare mobili ed oggetti alcuni giorni prima della data prevista per il trasloco, in modo da disporre comodamente del tempo necessario per fare tutto per bene. Innanzitutto, ecco alcune modalità preliminari della fase di imballo, alle quali tutte le ditte di traslochi di Torino, consigliano di attenersi: per evitare cedimenti e rotture, occorre rinforzare tutte le scatole di cartone con del nastro adesivo; usare scatole piccole per oggetti pesanti come i libri e scatole grandi per gli oggetti più leggeri come i dvd ed i Cd; in particolare, per quanto riguarda i libri e gli oggetti pesanti, è bene ricordarsi di utilizzare scatole piccole, o comunque di non riempire scatole grandi esclusivamente di libri o oggetti pesanti, altrimenti sollevarle sarà un problema.

 

E’ opinione delle ditte di traslochi di Torino inoltre, che sia meglio riempire completamente le scatole servendosi di carta appallottolata e altro materiale da imballaggio, così che gli oggetti fragili all’interno restino ben fermi e non finiscano per danneggiarsi scontrandosi. Bisogna iniziare sempre ad imballare le cose che non occorrono tutti i giorni, gli oggetti che non servono più o di cui si è deciso di sbarazzarsi, contrassegnando i rispettivi scatoloni scrivendoci sempre sopra che cosa contengono e la destinazione scelta; per esempio se sono oggetti che si porteranno nella nuova casa, una buona idea è anche quella di scrivere la stanza di destinazione, per facilitare il momento di disimballare e svuotare gli scatoloni nella nuova casa. Le ditte di traslochi di Torino consigliano di imballare con la massima attenzione i mobili e gli oggetti fragili, sia che si tratti di quadri, cornici, specchi, che mobili d’antiquariato, che piatti o bicchieri.

Per quanto riguarda gli oggetti piccoli come per esempio i complementi d’arredo, meglio procurarsi del pluriball, oppure della carta di giornale con cui avvolgerli, riempiendo gli eventuali spazi vuoti con dell’altra carta appallottolata. Ricordarsi sempre di contrassegnare le scatole più delicate con la scritta “fragile” ben in evidenza. Le ditte di traslochi di Torino consigliano poi di conservare chiodi, viti, bulloni, tasselli, prese ed altri oggetti piccoli in sacchetti o vasetti di plastica facili da trovare e di contrassegnarli in base alla provenienza, ovvero la stanza ed il mobile; di imballare con il pluriball anche tutte le apparecchiature elettroniche, quali computer, televisori, lettori dvd, consolle e stereo e, se possibile, di riporli nelle loro scatole originali. Anche gli elettrodomestici vanno staccati e rimessi nelle loro scatole originali.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!