Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





traslocare
traslocare

Cose da fare prima di traslocare

Prima di traslocare e di chiamare una ditta specializzata di traslochi Firenze, ci sono alcune cose da fare qualche tempo prima, per affrontare al meglio il trasloco e alleggerire questa fatica, visto che quest’ultimo, in psicologia, viene visto come una forma di stress paragonabile solo a quella di un lutto. Prima infatti di chiamare una ditta di traslochi Firenze e dare il via alla preparazione degli oggetti da trasportare, sarebbe bene verificare se i mobili si adattano bene alla planimetria della nuova casa. I mobili come libreria, cucina, composizione a ponte e altro, specialmente se sono moderni, del tipo componibile, spesso hanno bisogno di modifiche.

 

Per chi infatti trasloca da un edificio di qualche anno fa  ad una casa moderna, è importantissimo calcolare le altezze delle camere, visto che le nuove costruzioni sono tendenzialmente più basse; potrebbe infatti capitare di non riuscire a montare l’armadio della camera da letto, anche solo per un centimetro. Questo non deve significare che bisogna disfarsi del mobile, ma bisogna chiamare un falegname qualche tempo prima. Anche fare una scelta minuziosa di tutte le cose che si intende portare via, visionando oggetti, abiti, accessori, mobili, quadri, lampade, elettrodomestici, è una cosa molto importante per capire quanto è superfluo o si vuole sostituire, in tutti gli ambienti della casa vecchia. Perché fare tutto ciò? Per risparmiare è ovvio, sia nei costi del trasloco stesso, cioè il lavoro svolto dalla ditta di traslochi Firenze, che nel tempo di preparazione di tutti gli oggetti. Le altre faccende da considerare prima di traslocare, riguardano tutto ciò che vede protagonista la burocrazia: il cambio di residenza è infatti la prima cosa da richiedere.

 

Nel nostro paese purtroppo la procedura è molto lunga e per ottenere la residenza nuova ci vogliono anche diversi mesi. Questo significa che: banca, posta, patente, passaporto, carta d’identità, documenti macchina, utenze e tutto quanto è legato al recapito abitativo, resta fermo ed immutato fino a quando non si ha il passaggio di residenza per mettersi in regola. Anche per le utenze, per intestarsele e fare gli allacci, occorre tempo ed informazione. Quindi, è meglio iniziare anche in questo caso, con largo anticipo. Se si abita poi in una zona, in cui per traslocare serve anche il permesso per l’utilizzo del suolo pubblico, bisogna richiedere per tempo al comune di appartenenza i permessi, che hanno bisogno di un procedimento ben preciso, anche se molte ditte specializzate in traslochi Firenze, ne sono già provviste.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!