Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





giardinaggio
giardinaggio

Perché si dà il concime alle piante?

Come tutti gli esseri viventi anche le piante hanno bisogno di sostanze nutritive per vivere e gli elementi di cui necessitano sono principalmente acqua, azoto, fosforo e potassio e molti altri componenti nutritivi, come ferro, manganese, magnesio ed altri sali minerali, che vengono assorbiti dal terreno, dove  sono presenti in piccole quantità. Le esigenze nutritive variano molto per le piante coltivate in vaso e per quelle coltivate in piena terra. Le piante messe a coltura in giardino hanno un’ampia zona in cui aumentare le radici, per andare alla ricerca di acqua e di tutti le sostanze di cui hanno bisogno.

 

Le piante messe a dimora in vaso invece hanno solo quello che c’è nella piccola fetta di terreno presente nel vaso in cui vivono; quindi il terreno presente in un vaso, per quanto ricco possa essere in origine, tende naturalmente ad impoverirsi con il passare del tempo, da qui la necessità di arricchirlo con gli elementi necessari. Ovviamente le piante hanno bisogno di maggior concime quando sono nel pieno dello sviluppo, come nel periodo primaverile. Durante i cicli di sosta vegetativa invece, le necessità nutritive sono molto più limitate. Nel caso di piante da giardino o da terrazzo, è consigliato di solito concimare con regolarità durante la primavera e l’estate, utilizzando fertilizzanti liquidi, da liquefare nell’acqua dell’annaffiatura. Durante l’autunno sarebbe meglio invece concime organico per andare a ripristinare il substrato del terreno durante il ciclo di sosta vegetativa delle piante e ricostituire le condizioni ideali in vista del nuovo sviluppo primaverile.

 

Per le piante da appartamento è invece meglio non concimare in autunno ed in inverno, perchè la esistenza di molti sali minerali nel terreno è in grado di creare un esagerato sviluppo in questo periodo, senza consentire il normale riposo vegetativo. Cose da fare e cose da evitare: calcolare l’area da trattare, dosare bene il concime da applicare e seguire le dosi indicate sulle confezioni; in estate bisogna concimare alla mattina e innaffiare copiosamente subito dopo la concimazione, perché l’acqua facilita l’infiltrazione del concime nel suolo; evitare di concimare quando le temperature sono troppo alte, perché si potrebbero provocare gravi ustioni alle piante; evitare di distribuire il concime in modo irregolare, perché si andrebbero a creare zone ad alta crescita ed altre invece rade ed ingiallite; evitare di dare il concime in inverno, perché le piante sono in sosta vegetativa ed il prodotto andrebbe sprecato.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!