Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





strategia SEO
strategia SEO

Guida: Definizione della strategia SEO

Definire una strategia Seo è il primo passo per ottimizzare un sito per i motori di ricerca. Non è un compito così semplice, però, anche perché sono tante le attività a cui è possibile ricorrere per ottenere i risultati che si desiderano. Il primo passo in vista del traguardo, in sostanza, consiste nel raccogliere tutte le informazioni e tutti i dati utili che il sito è in grado di fornire. Non è detto, infatti, che una strategia Seo adatta per un sito possa avere la stessa valenza per un altro sito, per esempio perché le due realtà fanno riferimenti a mercati diversi o, semplicemente, ad aree geografiche differenti. In un settore il metodo vincente potrebbe essere rappresentato dai backlink, dunque, mentre in un altro potrebbe essere indispensabile ricorrere alla scrittura dei contenuti, e in un altro ancora potrebbe servire una notevole attività sui social network... e così via.

Partendo dal presupposto che non si può definire a priori una strategia Seo universale, vale la pena di specificare che la strategia Seo più utile è quella che è in grado di adattarsi meglio agli attori chiamati in causa e all'ambiente circostante. Per arrivarci, è importante mettere in atto la cosiddetta analisi delle abitudini di ricerca. Si tratta, in pratica, di analizzare delle parole chiave, per poi produrre un elenco di keyword efficaci: ciò è indispensabile per intercettare traffico, così da ottenere la massima visibilità possibile sulle ricerche che mirano, appunto, a quelle parole.

Per fare un esempio, un e-commerce di scarpe non dovrebbe puntare semplicemente sulla keyword "scarpe", ma sulla keyword "scarpe in vendita on line: chiaramente, la prima ha un traffico nettamente superiore, ma è la seconda quella giusta, in quanto più orientata alla conversione, cioè in grado di produrre profitti per il proprietario del sito. Se in passato individuare delle nicchie poco presidiate era relativamente semplice, così come era semplice riuscire a posizionarsi per certi termini strategici, oggi non è più così. Il motivo è presto detto, e può essere spiegato con i numeri: l'indice di Google comprende ben 100 milioni di gigabyte di pagine web, che corrispondono a 46 miliardi di pagine (più o meno). Cifre che sono impressionanti già di per sé e che, ovviamente, sono destinate a crescere giorno dopo giorno. Basti pensare che a Mountain View hanno ammesso di non disporre di risorse sufficienti per riuscire a indicizzare la totalità del web visibile. Insomma, di spazio non ce n'è e, per stessa ammissione di Google, le risorse che sono considerate di basso valore vengono cancellate.

L'analisi delle abitudini di ricerca degli utenti ha proprio lo scopo di capire se un termine è conveniente, cioè se è utile e se potrebbe essere redditizio trasformarlo in una keyword su cui puntare per ottimizzare una certa pagina in ottica Seo.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!