Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Frutti esotici in vasi da esterno
Frutti esotici in vasi da esterno

Frutti esotici in vasi da esterno: quando l’estetica parte dal seme

Tra le funzioni dei vasi da esterno, oltre a quella di decorare l’ambiente circostante con stile ed oggetti di design, potremmo annoverare quella di prestarsi egregiamente alla coltivazione di frutti e piante esotiche. I colori sgargianti di questi vegetali infatti, si abbinano con estrema facilità alle tonalità fluorescenti e alle forme stravaganti che spesso caratterizzano i vasi da esterno, che torneranno dunque a ricoprire il ruolo di meri contenitori. L’estetica risultante sarà perfetta e si potranno assaporare i frutti del proprio lavoro, direttamente dalla pianta.

Tra le primizie coltivabili in vasi da esterno troviamo il mango, un frutto esotico di origini indiane, derivante dall'omonima pianta tropicale (Mangifera indica). Questo frutto insieme all’avocado, può crescere anche nelle regioni più calde del Bel Paese, ad esempio in Sicilia, e non impiegherà molto tempo a riprodursi. Dal seme del mango è infatti possibile ottenere facilmente delle piantine, veri e propri alberelli, che mentre d’inverno necessitano di riparo, nella stagione estiva potranno essere esposti in giardino o in terrazzo, a seconda delle diverse location.

Per procedere alla coltivazione del mango, saranno sufficienti pochi elementi:

  • Vasi da esterno
  • Terreno
  • Mango
  • Sacchetti di plastica impermeabile
  • Tovaglioli di carta

 

Tutto parte dal nocciolo del frutto, che dovrà essere appositamente conservato dal consumatore. All’interno del nocciolo è infatti contenuto il seme, che consentirà anche ad un apprendista inesperto, di piantare il mango ed ottenere risultati tangibili in tempi brevi.

Innanzitutto è indispensabile riempire con il terriccio, i vasi da esterno disponibili, ai quali si ricorrerà però, soltanto nella fase finale del processo. I passaggio immediatamente precedente, consiste nel far germogliare il seme del Mango, all’interno di un tovagliolino di carta imbevuto d’acqua. Il pacchetto ottenuto va quindi riposto all’interno di un sacchetto di plastica trasparente, che una volta gonfiato potrà essere esposto ad una fonte di calore e di luce. Per esempio nei pressi di una finestra.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!